[Forumromanord] Visconti, Lazzara, Milioni, Scocciolini ...

Delete this message

Reply to this message
Author: dario.maria
Date:  
To: forumromanord
Subject: [Forumromanord] Visconti, Lazzara, Milioni, Scocciolini ...


Visconti, Lazzara, Milioni, Scocciolini
...

------------------------------

Abbiamo iniziato, sia pure con
grande discontinuità nel tempo, la nostra
attività "controinformativa"
- basata su questioni sia generali che
cittadine e soprattutto legate
al territorio dell'allora 19° Municipio (
ora 14°) - nell'ormai lontano
2006.

Con la Presidenza Municipale di Marco Visconti, che certamente
abbiamo
sempre considerato inguaribilmente "altro da noi", facemmo in
tempo ad
avere un unico scontro sul finire di quella consiliatura e
relativo ad
una questione riguardante le lavoratrici precarie degli
asili-nido del
Municipio.

Tra l'altro, proprio questa battaglia sugli
asili ci indusse poi ad un
periodo di "organicità" col locale Partito
della Rifondazione Comunista,
l'esperienza effimera di Sinistra 19,
rapporto che però non riuscì a
superare la soglia temporale dei due
anni di vita.

Da appunto "organici" a Rifondazione, sostenemmo poi con
convinzione (
anche se in verità gli amici dell' Ex Lavanderia su
questo ci avevano
messo in guardia) l'elezione allo stesso Municipio di
Fabio Lazzara e
francamente mal ce ne incolse.

Fu con lui, durato a
Via Battistini solo 18 mesi, tutto uno scontro,
soprattutto sulla epica
battaglia per la viabilità Torrevecchia/Maffi ma
anche su tante altre
questioni locali, su tutte quelle piccole Tav che
lo stesso Lazzara
voleva realizzare nel territorio, dallo scempio, per
fortuna poi
saltato, della Pineta Sacchetti a questioni riguardanti la
strada
romana ritrovata al Quartaccio, il riuso ed i tentativi
speculativi sul
complesso del S.Maria della Pietà fino alle mire sulla
per fortuna poi
mai realizzata Cittadella della Roma a Torresina.

Tutto questo ci portò
fatalmente poi, proprio in funzione anti - Lazzara
e contro i suoi
innumerevoli cantieri/progetto ( tentammo fino
all'ultimo momento di
favorire, nel 2008, una candidatura del
centro-sinistra diversa da
lui), ad appoggiare, insieme ad altri
comitati ed associazioni "de
sinistra" della zona, la candidatura del
"socialista" Alfredo Milioni,
proposta dal locale centro-destra.

Anche in questo caso, la scelta non
si rilevò felicissima, anche se va
detto che poi, almeno per cinque
anni filati e pur pensando tutto il
male possibile della più
complessiva gestione di destra al Comune di
Roma - della quale la
vicenda Mafia Capitale, anche con addentellati
molto locali nel nostro
territorio, è stata chiara testimonianza - in
zona abbiamo vissuto una
relativa "pace", nella quale ci siamo potuti
anche permettere una
strategia mediatica - le famose 10 domande allo
stesso Milioni portate
avanti coi Comitati Roma Nord - tutto sommato
innovativa ed a cui
l'amministrazione locale qualche risposta concreta
ha cercato, stando
al nostro gioco a tratti anche oggettivamente un pò
"pesante", di
darcela pure.

Ad esempio, nel finale della sua gestione, dobbiamo
riconoscere a
Milioni che su un paio di questioni, la ventilata
chiusura di alcuni
reparti del San Filippo Neri e l'occupazione
abitativa di Valle Fiorita,
si è riusciti comunque a fare, ognuno nel
proprio ruolo, buone cose,
anche se certamente non al punto di farci
sostenere di nuovo lo stesso
Milioni alle ultime elezioni municipali,
in questo senso l'"emergenza"
che ci impose quella scelta nel 2008 era
oggettivamente finita.

Sicuramente, però, pur con differenze
significative tra loro, ci siamo
trovati a rilevare, in tutti e tre i
Presidenti citati, notevoli dosi di
insofferenza alle critiche ed
anche, condita a tratti da episodi
pubblici e privati alquanto
"coloriti", di proverbiale arroganza
personale.

Che abbiamo attribuito
però, oltre che a notevoli "caratterini"
personali, anche al fatto che
si trattasse in tutti e tre i casi di
amministratori un po' "ruspanti",
forgiati alla politica in un epoca in
cui questa avveniva soprattutto
"per strada" e non sui media, e dove a
volte non mancavano nemmeno
rischi di tipo fisico personale dai quali
bisognava difendersi anche
con le mani e non solo con le parole.

Pensavamo quindi francamente che,
con l'avvento di Valerio Barletta - da
noi sostenuto solo al
ballottaggio, al primo turno avevano votato e
fatto votare per Claudio
Ortale al Municipio e Sandro Medici Sindaco -
si fosse in qualche modo
chiusa un'epoca ed in qualche modo lo pensiamo
ancora, cioè una era
nuova con amministratori relativamente giovani e di
"nuovo corso"
rispetto alle precedenti generazioni di "politicanti"
anche locali, con
tutti i loro pregi e difetti.

Come dicevamo, in qualche modo lo
pensiamo ancora, però nel nostro
giudizio non avevamo tenuto conto di
Daniela Scocciolini, l'attuale
Assessora alla Scuola della giunta
Barletta.

Di persona, non abbiamo ancora avuto l'occasione di
conoscerla. Ci è
però capitato, nella recente "querelle" riguardante la
pubblicazione sul
Messaggero di una intercettazione riguardante
l'Assessore Cecera, che
mentre quest'ultimo, da noi direttamente
criticato, si limitasse ad
inviarci una lettera che poi abbiamo
regolarmente pubblicato e
commentato, il tutto con modi assai garbati e
comunque tutti "politici",
la signora Scocciolini, invece, su questione
che peraltro non la
riguardava direttamente e personalmente, ci
inviasse una vera e propria
invettiva.

Invettiva che entrava assai
poco nel merito reale della "querelle",
dimostrandoci tra l'altro,
anche in base a fatti successivi, che sulla
vicenda e sulle sue
conseguenze politiche ( dimissioni Colabello ecc.)
eravamo più
correttamente informati noi che non appunto l'Assessora
collega di
giunta di Cecera, ma che invece era soprattutto basata invece
sulla
amletica domanda " chi vi ha dato il mio indirizzo mail ?" e

soprattutto sull'intimazione secca "non voglio più ricevere le vostre

informative".

Ora, a parte che gli indirizzi mail di tutte le figure
istituzionali
dell'amministrazione romana sono regolarmente pubblicati
sul sito del
Comune, che evidentemente l' Assessora non ha mai
consultato, e che
comunque non ci sarebbe stato così difficile
rilevarli mettendo nome,
punto, cognome, chiocciola e poi
comune.roma.it, un atteggiamento di
questo tipo non ci era certo
sembrato consono ad una amministratrice "di
prossimità" che anzi
dovrebbe essere ben contenta di poter dialogare coi
cittadini e anche
con le fonti informative, per quanto "anomale" ed
impertinenti, come
appunto la nostra.

Comunque, pur facendo amare riflessioni sul fatto
che non
necessariamente i "nuovi" in politica sono sempre meglio dei
"vecchi" e
che non hanno spesso nemmeno le attenuanti in questo senso
che i
"vecchi", per personale formazione politica, potevano anche
avere,
avevamo aderito tranquillamente alla intimazione perentoria,
togliendo
immediatamente l'Assessora dai nostri elenchi di
distribuzione.

Ora, però, leggiamo su RomaToday di questa altra recente
performance
dell' Assessora Scocciolini
:

http://montemario.romatoday.it/primavalle/primavalle-niente-allarmismi-tombino-aperto-nel-cortile-della-scuola.html
[1]

dove, con la medesima arroganza ed insofferenza alle critiche già

direttamente dimostrataci, risponde non ad improvvisati ed impertinenti

"cronisti" come noi ma addirittura a dei genitori di bambini molto

piccoli e giustamente preoccupati per un tombino lasciato a lungo
aperto
nel cortile della scuola materna di Via Ascalesi - noi purtroppo
siamo
abbastanza attempati per ricordare con sgomento la tragica fine
di
Alfredino Rampi - e risponde dicendo loro pure una assoluta falsità
come
dimostra anche la foto del tombino pubblicata nell'articolo della
stessa
RomaToday.

Ed allora, la nostra riflessione sul "vecchio" e sul
"nuovo" in politica
diventa anche più profonda e dubbiosa … come pure
quella sulle donne, in
genere migliori degli uomini nel tenere rapporti
pubblici …

Il Presidente Barletta, nel merito, lui sempre così
corretto, compito e
dialogante, non ha invece nessuna riflessione da
fare ?

1 Marzo 2015

Il Collettivo Redazionale di
InformationGuerrilla

---------------------------------

Proponiamo poi
il link a questo articolo di Contropiano sulla
manifestazione leghista
di ieri a Roma.

Il flop fascioleghista
:

http://contropiano.org/articoli/item/29407 [2]





Connetti gratis il mondo con la nuova indoona: hai la chat, le chiamate, le video chiamate e persino le chiamate di gruppo.
E chiami gratis anche i numeri fissi e mobili nel mondo!
Scarica subito l’app Vai su https://www.indoona.com/