[BergaMOvida] HPG23, luci ed ombre sul nuovo ospedale di Be…

Delete this message

Reply to this message
Author: paci.paciana
Date:  
To: bergamovida
Subject: [BergaMOvida] HPG23, luci ed ombre sul nuovo ospedale di Bergamo - con Roberto Trussardi, avvocato di Micromega Bg


Questa sera, giovedì 11 aprile, alle 21 presso la sala Polivalente
di Via Cantù 2 al Villaggio
degli Sposi, Bergamo

HPG23, luci ed ombre
sul nuovo ospedale

ne parliamo con l'avvocato di "MicroMega Bergamo",
Roberto Trussardi. Ingresso libero.

Secondo appuntamento con "Codice
Rosso" la rassegna del csa Pacì Paciana dedicata alla sanità: tra
disinformazione e gestioni scellerate, un momento di confronto con la
cittadinanza sul nuovo ospedale Giovanni XXXIII.
Ritardi nella consegna,
costi lievitati da 340 a 490 milioni di euro, lavori mal eseguiti,
disinformazione e molto altro. Tutto questo è il nuovo "Ospedale
Giovanni XXIII" di Bergamo, l'ospedale d'avanguardia voluto fortemente
dalla giunta Formigoni che, ultimamente, è stato al centro
dell'attenzione dei media proprio per una serie di problematiche
prevedibili a chi ha seguito il progetto sin dall'inizio.
Tra
infiltrazioni d'acqua, contratti non rispettati e fondi pubblici
evaporati affrontiamo l'argomento con chi ha monitorato la costruzione
del nuovo
ospedale; un momento d'incontro con la cittadinanza per fare
luce su quello che è stata la grande opera per eccellenza nel nostro
territorio e per cercare di capire le dinamiche che stanno sotto a
questi progetti.

Tutta la cittadinanza sensibile è invitata a
partecipare.

***

La rassegna "Codice Rosso" - giunta al secondo
incontro - è un'occasione per confrontarsi con realtà che operano e
gravitano attorno alla sanità locale. Molte di queste offrono sostegno e
servizi assistenziali a tutti coloro che non avrebbero un facile accesso
a strutture sanitarie di base, promuovendo, attraverso le loro attività
in campo medico, importanti lotte per l'affermazione di uno dei diritti
fondamentali dell'uomo: il diritto ad avere accesso a prestazioni
sanitarie gratuite di qualità. Altre realtà sono più legate al
territorio e lottano contro la speculazione edilizia (ed economica)
dello stesso.
In Lombardia veniamo da vent'anni di tagli e politiche
sociali volte a favorire l'ingresso di privati in settori chiave della
vita pubblica (istruzione, edilizia, trasporti, ambiente): operazioni
mirate e strategiche che hanno permesso a numerosi gruppi
imprenditoriali di arricchirsi a discapito dei cittadini. Il tutto
abilmente giustificato dai vertici del Pirellone come un tentativo di
aumentare la qualità dei servizi, in linea con il principio "il privato
è meglio" tanto caro al presidente Formigoni.
Tutto ciò ha colpito anche
il sistema sanitario. Se da un lato si continua a tagliare creando gravi
disagi al personale medico e ai malati, dall'altro si continua a
elargire i fondi sottratti alla sanità pubblica a fondazioni private,
stravolgendo allo stesso tempo il ruolo delle strutture ospedaliere,
intese non più come luoghi che offrono cure a chi ne ha bisogno, ma come
imprese remunerative.
E Bergamo da tutto questo non è certo esclusa.
Abbiamo tutto sotto i nostri occhi: il nome? HPG23.


http://www.pacipaciana.org/2013/03/28/codice-rosso-hpg23-luci-ed-ombre-sul-nuovo-ospedale/