[Antirazzisti_nisseni] Interessante

Delete this message

Reply to this message
Author: Fraug
Date:  
To: antirazzistinisseni
Subject: [Antirazzisti_nisseni] Interessante
Ciao a tutti/e

Vi giro questa lettera della rete primo marzo e anticipo una riunione del
Coordinamento subito dopo i referendum, considerato che attualmente molti
sono impegnati nei comitati per il Sì

A presto

Francesco



Salve a tutti/e,
Con una circolare a firma del Ministro dell’Interno, (prot. n. 1305
del 01.04.2011) inerente l’accesso ai Centri per immigrati, si
prevedeva, “fino a nuova disposizione”, l’ingresso alle
strutture di accoglienza (CARA) e a quelle di detenzione (CIE)
“esclusivamente” a soggetti pubblici (ad esempio organismi
internazionali quali Oim, Cri, Amnesty International, Caritas)”.
Sulla base di questa circolare interna, le prefetture hanno negato
l’accesso a tutti gli altri soggetti non espressamente menzionati ai
Cara e ai Cie di Roma Ponte Galeria, di Sant’Anna di Isola Capo
Rizzuto, di Trapani e di Brindisi.
La rete primo marzo, ASGI, Fondazione SOROS, European Alternatives,
OSI chiedono al governo di rispettare il diritto di cronaca e
l`articolo 21 della Costituzione, che sancisce la libertà di stampa.
I cittadini hanno il diritto di essere informati. E la stampa di monitorare
quello che succede nei centri dove in queste ore sono detenuti migliaia di
cittadini tunisini in attesa del rimpatrio forzato. Oltre alla violazione
della libertà di stampa , si sta violando il diritto di difesa
( art.24 e 113 della Costituzione), anche con riferimento alle
difficoltà frapposte agli avvocati per un tempestivo accesso nei
centri di accoglienza e di detenzione.
 La circostanza che la circolare ministeriale, nel precludere il
diritto di accesso “ fino a nuova disposizione, si riferisse a
strutture diverse, come i CARA ed i CIE, che le stesse preclusioni fossero
opposte nei “centri di transito”, che spesso fungono come
centri di accoglienza ed identificazione, come le strutture ubicate nelle
aree portuali di Pozzallo e di Porto Empedocle in Sicilia, suscitano le
più gravi preoccupazioni circa il mancato rispetto delle garanzie
procedurali previste per tutti i migranti sia irregolari che richiedenti
asilo, come ricordato da ultimo dalla sentenza della Corte di Giustizia del
28 aprile 2011 sulla mancata attuazione in Italia della Direttiva
comunitaria sui rimpatri 2008/115/CE.
In allegato la bozza del documento per la richiesta dell'incontro al
ministero, che vi potrà servire per chiedere le adesioni a diverse
organizzazioni della società civile che intendono sostenere la nostra
azione.
Nel ringraziarvi per il lavoro compiuto, vi ricordo che la rete rispetta
l'autonomia territoriale ed è pronta a sostenere azioni locali che
richiamano i nostri principi, contenuti sia nel nostro manifesto che nella
carta mondiale dei migranti ( in allegato), sempre con lo spirito di
condivisione.


Per la rete primo marzo

--
Caselle da 1GB, trasmetti allegati fino a 3GB e in piu' IMAP, POP3 e SMTP
autenticato? GRATIS solo con Email.it: http://www.email.it/f

Sponsor:
Last minute Giugno Torre Pedrera di Rimini: Gestione Familiare 30ennale,
Cucina Tradizionale, Ambiente Rinnovato Climatizzato, Parcheggio Recintato,
Giardino
Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=11539&d=20110607