Re: [chaingang] telaio galmozzi

Delete this message

Reply to this message
Author: lanerossi
Date:  
To: criceti biliosi
Subject: Re: [chaingang] telaio galmozzi
> Comunque sia a casa mia (cittadino del mondo) un ferro vecchio è solo
un ferro vecchio
> con qualsiasi scritta, galmozzi, cagamozzi, pinarello, pippello.........


Un telaio fatto bene, di qualsiasi epoca, ha un valore.
La vernice è una cosa effimera, l'anima del telaio è quello che ci sta
sotto.
Poi è un'anima, e merita rispetto per quello che è.

Personalmente ho comprato un Galmozzi a 200 euro tempo fa. E' totalmente
fuori misura per me (54 invece di 57-58), monta un marasma di componenti
mischiati di tutti le epoche. L'ho preso solo perchè Galmozzi era un
telaista con i fiocchi, e quel telaio merita di tornare all'antico splendore
di metà anni 70. Potrei montarci un gruppo Super Record dell'epoca e
ricavarci oltre 1000 euro, ma la fortuna di aver trovato un telaio del
genere quasi intatto, vale più di 1000 euro.

Sulla ruggine: in tanti anni di ferro vecchio (centinai di bici salvate dal
ferro vecchio, nel vero senso della parola: estratte prima di essere inviate
in fonderia) ho visto tanti telai arrugginiti, ma mai nessuno corroso al
punto da rompersi (o rotto...). Le rotture più belle e clamorose che ho
visto erano in punti senza ruggine, ma tutti chissà perchè vicini alle
saldature.