[newimcabruzzo] Edit Feature 5380 Performed by vinc3nt

Delete this message

Reply to this message
Autore: vinc3nt
Data:  
To: newimcabruzzo
Oggetto: [newimcabruzzo] Edit Feature 5380 Performed by vinc3nt
Oscailt 3.0 Automatic Notification
Date : Friday, Aug 29 2008, 1:12am
Action : Edit Feature 5380 Performed by vinc3nt
Reason : accorciata feature

Link: http://abruzzo.indymedia.org/article/5380
--- Story 5380 ---
Title   : PrimaDaNoi: tutto tranne che la libertà!
Subtitle   : 
Topic   : Diritti e Libert&agrave
Region   : Abruzzo
Type      : Feature
Language   : Italiano (it)
Author   : imc_abruzzo_collective
Organisation   : 
Email   : newimcabruzzo@???
Phone   : 
Address   : 
Related Link   : 
Time Posted   : Tuesday, Aug 26 2008, 2:34pm
--- Summary ---
<!-- Feature Image change class to "left" to align image left-->


--- Content ---
<div class="feature-image-left"><img class='feature' src='/attachments/sites/site_1/primadanoi_1.jpg' alt='featured image'>
</div>
<!-- End of Feature Image -->
<p>
In abruzzo, si tenta di scrivere, di partecipare e di comunicare.<br />
Situazioni di <a href="/article/1452">conflitto</a> dislocate [<a href="/article/4552">pescara</a> - <a href="/article/4442">bussi</a> - <a href="/article/5297">ortona</a> - <a href="/article/42">marsica</a>], rendono la condivisione delle informazioni necessaria, e in molti si arrangiano come possono, invadendo qualsiasi spazio che sulla rete permette lo scambio di notizie, informazioni, commenti, e idee.</p>

<p>Purtroppo per loro, non tutti gli strumenti sono buoni, utili e soprattutto sicuri, così capita che chi pensa di utilizzarli per esprimere il proprio pensiero si ritrova a fare i conti con guai giudiziari.<br />
E' il caso di <strong>PrimaDaNoi.it</strong>. Il giornale online, l'8 luglio 2008, con un <a href="/article/5338">comunicato</a> informa i propri lettori ed utenti, che in seguito alle molte querele ricevute <i>"soprattutto da politici e amministratori"</i> offrirà tutti gli strumenti necessari alla polizia postale per tracciare e risalire ai responsabili dei commenti, augurandosi che <i>"possano fioccare condanne esemplari"</i> e valutando addirittura la possibilità di <i>"costituirsi parte civile contro tutte quelle persone che con commenti offensivi e diffamatori non hanno fatto altro che ledere la loro immagine e produrre un detrimento per la loro testata."</i></p>

<p>Il 14 luglio attraverso il nostro <a href="/contact_us">modulo contatti</a> riceviamo una <a href="http://lists.autistici.org/message/20080714.060208.56356ea4.it.html">mail</a> a firma di <i>Alessandro Biancardi</i> [direttore responsabile di primadanoi.it], nella quale ci si informava dell'intenzione di voler avviare una querela nei confronti di questo sito. La motivazione risiede nella pubblicazione anonima sul <a href="/open_publishing">newswire</a> di questo articolo: "<a href="/article/5338">primadanoi.org gli infami amici delle guardie</a>".<br />
Secondo la richiesta eravamo tenuti a nascondere entro <strong>un giorno</strong> l'articolo ritenuto infamante e diffamatorio, pena l'avvio di un procedimento penale nei nostri confronti [ribadito il 21 luglio da una <a href="http://lists.autistici.org/message/20080721.140516.63479056.it.html">seconda mail</a> a firma dell'avvocato Simona Lotti].<br />
<strong><a href="/privacy">Non mantenendo i log</a> di chi utilizza questo strumento non abbiamo nessuna certezza sull'autenticità di quelle mail, ma indipendentemente da chi abbia scritto quelle parole noi lo riteniamo un fatto molto grave.</strong></p>

<!--OFB--><p>In un'epoca dove s'invoca a più voci maggiore controllo, dove gli stati <a href="/article/5393">censurano</a> internet ai popoli, i governi promulgano <a href="http://roma.indymedia.org/node/3970">pacchetti sicurezza</a> e <a href="http://roma.indymedia.org/node/3956">militarizzano le città</a>, è quantomai vergognoso leggere le parole di chi da un lato si riempie la bocca di <i>"libertà di espressione"</i> e partecipa a <a href="http://www.site.it/on-site-festival-ore-17-forum-sullinformazione/07/2008/">forum per <i>un'informazione trasparente</i></a> e dall'altro si augura <strong>"pene esemplari"</strong> per chi critica politici ed amministratori.</p>

<p>Indymedia - non ci stancheremo mai di ripeterlo - è uno spazio di informazione libero e indipendente [<a href="/about_us">chi siamo</a>], che si fonda sull'<a href="/open_publishing">open-publish</a> [la pubblicazione aperta] dove chiunque può pubblicare quello che vuole attenendosi alle regole base che ci siamo dati [<a href="/editorial">policy</a>], e che <strong>a differenza di altri siti garantisce il più possibile la privacy dei propri utenti</strong> [<a href="/privacy">privacy</a>].</p>
--- Story Attachments ---
--- Attachment 2911 ---
Time Posted   : Thursday, Jul 24 2008, 4:29pm
Media Type   : image
File         : http://abruzzo.indymedia.org/attachments/sites/site_1/primadanoi_1.jpg
--- Story Comments ---


--- Comment 6686 ---
Title : dal newswire
Author : rdg
Organisation :
Email :
Phone :
Address :
Related Link :
Time Posted : Tuesday, Aug 26 2008, 2:40pm
--- Comment Content ---
http://abruzzo.indymedia.org/article/5415

--- Comment 6687 ---
Title : creative commons
Author : marco
Organisation :
Email :
Phone :
Address :
Related Link :
Time Posted : Thursday, Aug 28 2008, 10:18am
--- Comment Content ---
è interessante notare che PrimaDaNoi.it, se da un lato accusa indymedia di non aver citato le fonti degli articoli presi dal suo sito, poi fa lo stesso con i siti degli altri.

estratto da quest'articolo: http://www.primadanoi.it/modules/news2/article.php?storyid=171

"Per gli amministratori di Prima Da Noi, siete pregati di citare la fonte cui attingete le notizie su Bussi Officine dato che il materiale è lincenziato CC, quindi fatelo linkando alla pagina del portale del comune di Bussi relativa alla storia di Bussi Officine, grazie!
Cordialità".

Differenza non da poco sta nel fatto che su indymedia possono pubblicare tutti, e molti magari non si ricordano di indicare la fonte, primadanoi è un progetto commerciale dove pubblica solo l'amminstratore.

Gli chiediamo di aggiungere entro un'ora la fonte agli articoli?