[MovStud] COMUNICATO STAMPA "LIBERI DI AVERE LE NOSTRE IDEE"

Delete this message

Reply to this message
Author: Alfredo
Date:  
To: movstud
Subject: [MovStud] COMUNICATO STAMPA "LIBERI DI AVERE LE NOSTRE IDEE"
COMUNICATO STAMPA:
con preghiera di pubblicazione



PRESA DI POSIZIONE DEL MOVIMENTO STUDENTESCO E DEI GIOVANI COMUNISTI DI BERGAMO SUL CASO DEL SEDICENNE TOLTO ALLA MADRE PERCHE' MILITA IN RIFONDAZIONE. La motivazione: frequenta estremisti, la donna non sa badare all'educazione





LIBERI DI AVERE LE NOSTRE IDEE!!!



Il Movimento studentesco e i Giovani Comunisti di Bergamo ritengono scandalosa la sentenza del Tribunale di Catania che toglie il figlio alla madre per movitazioni politiche. Crediamo che appartenere all'organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista non sia un reato e ricordiamo ai giudici che fino a poco tempo fa Fausto Bertinotti era la Terza Carica dello Stato. Questa sentenza ci sembra pretestuosa perchè non si può giustificare l'incapacità educativa di un genitore sulla base di una tessera trovata nel portafoglio, di un manifesto del "Che" e della musica che un giovane ascolta. Ci sembra che queste critiche siano un insulto alla Sinistra e ai Comunisti che lottano per un mondo diverso dove ci sia uguaglianza e giustizia sociale. Crediamo che questa sentenza si inserisca in un clima di repressione verso il "diverso":  verso chi ha una capigliatura diversa, verso l'omosessuale, verso i migranti, verso chi fa politica a Sinistra. Questo clima d'odio è fomentato da queste sentenze e dalle prese di posizione dell'attuale Maggioranza che vede nei suoi schieramenti persone che vogliono riscrivere la Storia annulando la Resistenza e le lotte degli anni '70 che oggi vengono ricordate solo per le violenze dei brigatisti. Noi non ci fermeremo ma continueremo a scendere in piazza per i diritti dei migranti, degli studenti, dei lavoratori, degli omosessuali ossia per tutte quelle categorie deboli che il Governo con manovre da dittatura sta cercando di cancellare (un esempio è il reato di clandestinità).     




Trasmette: Beatrice Bottoni (Ufficio Stampa Movimento studentesco Bg) tel. 340/3192800; e - mail: beux90@???

                   Alessandro Esposito (Coordinatore Giovani Comunisti Bg) tel. 340/2737537; e -mail: venceremos84@???






Ufficio Stampa Movimento studentesco di Bergamo

e

Giovani Comunisti di Bergamo