[Cantieresociale.roma] Giovedì 22 febbraio in biblioteca la …

Delete this message

Reply to this message
Author: cantieresociale.roma
Date:  
To: cea
Subject: [Cantieresociale.roma] Giovedì 22 febbraio in biblioteca la vegetazione delle rive del Tevere
Cari amici,
giovedì 22 il Prof. Salerno ci parlerà della vegetazione delle rive del
Tevere.
Grazie e cari saluti

Maria Gabriella Villani
Responsabile Centro di Educazione Ambientale
Riserva Naturale Statale Litorale Romano
Via del Martin Pescatore 66 00124 Castel Fusano - Roma
Tel. 06.50.91.78.17 www.riservalitoraleromano.it

- LA VEGETAZIONE DELLE RIVE DEL TEVERE - GIOVEDI’ 22 FEBBRAIO

Giovedì 22 febbraio VI incontro del corso “Gli ambienti della Riserva
naturale Litorale Romano” sul tema: La vegetazione delle rive del Tevere.
Relatore il Prof. Giovanni Salerno

Le rive dei fiumi e le pianure che essi stessi hanno creato, in condizioni
di naturalità - in assenza cioè di attività antropiche - sarebbero occupate
da una rigogliosissima vegetazione che invece è quasi ovunque scomparsa
perché sostituita da città, capannoni e, soprattutto, coltivazioni
intensive; le pianure sono, difatti, anche estremamente fertili.
Esempi di vegetazione planiziale (così è detto l’insieme delle comunità
vegetali legate alle pianure alluvionali) e ripariale, lungo il corso del
Tevere - così come nella maggior parte dei fiumi italiani - sono ormai
rarissimi e ridotti ad una esigua fascia strettamente legata agli argini più
o meno acclivi del fiume. Tale vegetazione, oltre ad aver subìto una
drastica riduzione spaziale, ha anche visto un notevole impoverimento di
biodiversità sia in termini di specie che di comunità.
Laddove presenti, le comunità arboree ripariali sono costituite
prevalentemente da pioppo bianco e pioppo nero, accompagnati talvolta da
nocciolo e sambuco. Avvicinandosi alle acque si rinviene un’altra fascia di
vegetazione arboreo-arbustiva composta in prevalenza da salici.
Nella fascia di contatto fra l’acqua e la riva sono presenti comunità
erbacee composte prevalentemente da specie caratterizzate dall’avere le
radici nel fondo più o meno melmoso del fiume e le restanti parti - fusti,
foglie, fiori e frutti - fuori dall’acqua.
Fra queste specie segnaliamo la presenza della cannuccia di palude, specie
di estremo interesse anche per la notevole capacità di rimozione degli
inquinanti dall’acqua: fitodepurazione.

La partecipazione al corso è gratuita grazie al contributo del Comune di
Roma. E’ possibile partecipare anche al singolo incontro.

Gli incontri si svolgono in collaborazione con la Biblioteca Comunale di
Ostia “E. Morante”, via Cozza, 7 , 00122 Roma, alle ore 17.20.

Calendario degli incontri successivi:
1 MAR La fauna dell’ecosistema fluviale. Rel. Dott. G. Montinaro
8 MAR Problematiche di conservazione e gestione. Rel. Dott. B. Cignini

Il corso è autorizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e
della Ricerca e quindi riconosciuto quale attività di aggiornamento docenti
( prot. 6471del 11/07/2006).

 CEA tel. 06 5091.7817  lunedì, mercoledì, sabato   9.30 - 12.30,      
                                mercoledì, venerdì 14.30 – 17.30


Il CEA, Centro di Educazione Ambientale, è una struttura del Comune di Roma,
nato per far conoscere, rispettare ed amare la Riserva “Litorale Romano”. E’
stato affidato dal Comune di Roma, ente gestore della Riserva,
all’Associazione Cyberia - idee in rete - con Legambiente Lazio, LIPU Ostia
Litorale, Ass. naturalistica Plinio e WWF Lazio.