[Gioia_per_Catania] Parte I.P.O.T.E.S.I.S., per diffondere l…

Delete this message

Reply to this message
Author: gioia_per_catania
Date:  
To: gioiaxct
CC: gioia_per_catania
Subject: [Gioia_per_Catania] Parte I.P.O.T.E.S.I.S., per diffondere la legalità tra i giovani nella provincia di Catania
«La circoscrizione di Catania è una delle più travagliate d’Italia. Qui
la domanda di Giustizia civile è vasta, crescente, impellente; qui i
servizi sociali sono in tale stato da rendere necessarie defatiganti
supplenze», con queste parole si sono espressi il Presidente del
Tribunale dei minori e il Procuratore della Repubblica presso lo stesso
tribunale nella relazione del Procuratore Generale, nel gennaio 2005.
Allo stesso tempo anche la questione di reati commessi da giovani
immigrati non è rosea.

È per questo che a Catania è nato I.P.O.T.E.S.
I.S. (Intervento Per Operatori Tra Enti al Servizio dell’Integrazione
Sociale), finanziato dal PON Sicurezza e dal Ministero dell’Interno, e
che coinvolge 58 comuni della provincia catanese. L’obiettivo del
progetto, che partirà il prossimo settembre, è quello di promuovere la
formazione nel territorio della provincia di Catania un’autentica
cultura della legalità, per ridurre le situazioni devianti della
criminalità minorile, derivati dalla marginalità sociale. In
particolare, Ipotesis mira a potenziare, tra gli operatori sociali,
quelle interconnessioni già avviate in precedenti interventi della
Prefettura; sperimentare validi modelli e buone prassi trasferibili in
altre realtà; affrontare le problematiche relative all’inserimento dei
giovani in difficoltà e degli immigrati.

Per far questo Ipotesis ha
programmato una serie di incontri che coinvolgeranno le amministrazioni
locali, in modo da portare al massimo della produttività l’integrazione
e le sinergie per la formazione degli operatori. Saranno così
realizzati interventi di formazione e di educazione alla legalità per
favorire l’inserimento dei giovani immigrati, e saranno supportate
quelle strutture che già esistono e che lavorano con i giovani, in
particolare con quelli a rischio devianza e quelli sottoposti a
provvedimenti penali: ragazzi dagli 8 ai 18 anni, italiani e immigrati
che vivono nella provincia di Catania.

Per insegnar loro la legalità,
le regole del vivere comune, la pacifica convivenza. Per dar loro un’
opportunità.

Mercoledì, 9 Agosto 2006

http://www.sicurezzasud.
it/news/news_visualizza.php?news_id=192