Re: [Imcbasilicata] succede in indymedia

Delete this message

Reply to this message
Author: maska
Date:  
To: imcbasilicata
Subject: Re: [Imcbasilicata] succede in indymedia
> però quantomeno può esserci utile per capire meglio...
> nel frattempo chiederò di nuovo (forse c'è statp qualche problema
> tecnico) di iscrivere questa mailing list alla italy-list...
>
> saluti
>
> gennaro


ciao gennao, ciao tutt*

sono maska, di imc piemunt.
mi sono iscritto alla lista per poter scambiare due parole con voi
lucani
e per potervi dare qualche informazione in piu' rispetto a come
funziona
indymedia.

abbiamo visto sulle liste nazionali come abbiate richiesto
l'iscrizione di
questa lista ad italy list.
a questo proposito volevo chiarificarvi un paio di cose che voi,
giustamente, non potete sapere, su come funzioniamo.

1) normalmente non si effettua l'iscrizione di una mailing list ad
un'altra mailing list perche' dal punto di vista tecnico è una enorme
strambria. inoltre si predilige l'apporto individuale che ognun* puo'
portare all'interno di ogni lista. avviene quindi che per ogni mailing
list locale, un tot di persone (o tutte se interessate) sono iscritte
anche alle liste nazionali. questo non per delega o per creare gruppi
piu'
inseriti nella comunità, ma semplicemente per non obbligare tutti
quelli
iscritti alla lista del nodo locale, a subirsi il traffico di mail di
unaista nazionale. traffico che è abbastanza elevato di norma (10-20
mail
al giorno). le persone amministratori del sito (attualmente sono
un'ottantina) devono per forza essere iscritte a tre liste nazionali
fondamentali (italy-list, italy-editorial, italy-news) perche',
amministrando il sito, devono sapere cosa succede nei luoghi
decisionali
del sito.

2) la mailing list che avete fatto è una mailing list che serve a
poco. mi
spiego. di solito le mailing list di indymedia si appoggiano a server
stranieri (dove e' caricato il sito). questo non per creare ulteriori
disguidi, ma per evidenti motivi legali. per questo motivo, ad esempio
non
si è rinnovato il dominio indymedia.it . in sostanza dopo il sequestro
dei
server, si è optato di portare fuori i meccanismi fondamentali che
sono le
liste. ogni lista ha quindi il dominio @lists.indymedia.org
(imc-torino@???, ecc....).
per la basilicata potrebbe essere imc-basilicata@??? .
questo tipo di liste vengono create dagli admin del server e serve
quindi
che italy-list ne faccia richiesta. la mailing list che avete attivato
voi
su Autistici/inventati è percio' poco sicura e quindi non valida.

3) ho saputo che vi state cominciando ad organizzare. bene. h visto
che
tra di voi c'e' una mail collettiva di un collettivio (scusate il
bisticcio). vorrei solo ricordarvi come questo sia un fattore
delicato. il
luogo decisionale di indymedia sono le liste. non esistono altri
luoghi
fisici formali o informali nel quale avvengano le discussioni. questo
per
motivi di fruibilità e comodità. vi chiedo quindi di limitare l'uso di
mail collettive che non si capisce di chi siano espressione. qui si
valorizzano i singoli. non è bello creare spazi separati di
discussione.

quello che posso consigliarvi è quindi di iscrivervi ad italy-list e
chiedere l'attivazione di una mailing list su @lists.indymedia.org .
da li' cominciare a conoscervi ed imparare a lavorare, magari
attivandfo
la pagina con il newswire di categoria e segnalando la vostra
presenza.

in un secondo momento si procedera' a creare degli admin che
provvederanno
a mettere su gli elaborati colletivi. vio ricordo che il metodo che si
una
in indymedia è il metodo del consenso. se avete dubbi potete guardare
nella pagina delle FAQ.

sono a vostra disposizione. usatemi per ogni dubbio

maska


--
"Secondo logica, la metà esatta della popolazione mondiale e sotto il
livello di intelligenza medio".
Quanto è ottimista la logica!