[Alternativasinistra]UN APPELLO AL PARLAMENTO EUROPEO PER UN…

Delete this message

Reply to this message
Author: Alessandro Rizzo
Date:  
Subject: [Alternativasinistra]UN APPELLO AL PARLAMENTO EUROPEO PER UNA AMBASCIATA DI PACE IN IRAQ
UN APPELLO AL PARLAMENTO EUROPEO
PER UNA AMBASCIATA DI PACE IN IRAQ
LA NUOVA EUROPA PASSA PER BAGHDAD
PER UNA DELEGAZIONE PERMANENTE DI EURODEPUTATI ED ESPONENTI DELLA SOCIETA'
CIVILE CHE RAPPRESENTI LA VOLONTA' DI PACE DEI CITTADINI EUROPEI

Il Parlamento europeo ha approvato il 30 gennaio 2003 una risoluzione contro
la guerra dal valore storico, dando voce alla volontà ignorata dei
cittadini d'Europa. Una volontà di pace e di legalità internazionale che
coincide con l'obiettivo di costituire ed affermare sè stessa come soggetto
politico costruttore di pace e di una nuova forma possibile di relazioni
internazionali.
Nel testo della risoluzione approvata dal Parlamento europeo si boccia
qualsiasi azione militare unilaterale, considerando "l'attacco preventivo
non conforme al diritto internazionale". Il giudizio è che "le violazioni
riscontrate dagli osservatori ONU in Iraq non giustificano l'intervento
armato".
Una delegazione di 40 eurodeputati è partita domenica 2 febbraio per
Baghdad; è tornata indietro domenica 9 febbraio. L'iniziativa è stata
importante, ma non è sufficiente.
I sottoscritti, promotori del presente appello, ritengono che, nella
gravità del momento presente, il Parlamento di Bruxelles debba rivendicare
la funzione di indirizzo della politica estera comune dell'Europa, mentre i
governi degli Stati membri, per lo più, annaspano nell'indecisione e nella
Subalternità all'"alleato guida" e ai poteri forti.
Fa eccezione il cosiddetto "Piano Mirage", che i governi francese e tedesco
stanno per presentare, che recepisce lo spirito della risoluzione del
Parlamento europeo: una grande alternativa democratica e di legalità
all'intervento militare in Iraq.
La maggioranza non rappresentata di cittadini europei chiede agli
eurodeputati di assumersi oggi responsabilità straordinarie per il futuro
dell'Europa.
E' l'Europa che ripudia la guerra, l'Europa che ha capito che la "guerra
preventiva" contro l'Iraq è anche una guerra contro la sua unità politica,
contro la sicurezza dei suoi approvvigionamenti energetici, contro il futuro
di un suo ruolo protagonista in un "altro mondo possibile", per i diritti
umani e per la democrazia internazionale, via di pace.
Si chiede che il Parlamento europeo eserciti una funzione diplomatica
diretta e rappresentativa, aprendo un' "ambasciata di pace", per sostenere
il Piano Mirage ed altre possibili soluzioni creative, con una sua
delegazione permanente a Baghdad.
La forza militare ONU per rafforzare le ispezioni, prevista dal piano
franco-tedesco, ad esempio, può essere intergrata da corpi civili di pace
come quelli la cui istituzione è raccomandata dal Parlamento europeo.
In questo quadro la società civile europea deve impegnarsi a costituire una
sua delegazione, che affianchi quella del Parlamento Europeo supportandone
l'indirizzo politico e rafforzando cosi` l'istanza di una diplomazia
popolare di base.
Questo il primo messaggio che porteremo: non siamo qui come singoli generosi
cttadini ma come rappresentanti effettivi dell'Europa dei popoli, venuti
presidiare lo spazio del processo politico e diplomatico.
Ma anche al popolo iraqeno porteremo un messaggio chiaro: il regime di addam
Hussein deve disarmare incondizionatamente e deve essere, al piu` resto,
sottoposto ad una verifica democratica mediante libere elezioni, in cui ci
impegnamo a fare da osservatori.
La delegazione ribadirà quindi che siamo anche a favore di una iniziativa
per indagare le responsabilità del regime del leader iracheno per eventuali
crimini contro l'umanità.
I sottoscritti cittadini, firmatari del presente appello, si dichiarano
disponibili a far parte della delegazione affiancante la missione degli
eurodeputati ed a contattare i parlamentari, i consiglieri comunali, le
personalità, le organizzazioni pacifiste da coinvolgere nell'iniziativa.

Associazione Berretti Bianchi – Onlus      Confonlus    Free Lance
International Press
Lega per il disarmo unilaterale    Movimento Internazionale per la
Riconciliazione
Alfonso Navarra - Adriano Ciccioni - Alessandro Rizzo - Virgilio Violo -
Luigi Barbato - Letizia Battaglia - Davide Melodia - Pierluigi Ontanetti
Info – Alfonso Navarra – direttore redazione associativa Radioforumtv
(nuova emittente satellitare non profit)
02-8645.2672     e-mail alfonav@???
(Tra gli eurodeputati italiani, al momento, ha aderito Antonio Di Pietro).
Post scriptum per i pacifisti milanesi: lunedì 17 febbraio, alle ore 17.00,
siete invitati a presenziare come pubblico al Consiglio Comunale. Portate
bandiere della pace da sventolare!