[Dalnulla]ancora Pal (in risposta a Mangiafuoco)

Delete this message

Reply to this message
Author: Stefano Cossu
Date:  
Subject: [Dalnulla]ancora Pal (in risposta a Mangiafuoco)
This is a multi-part message in MIME format.

------=_NextPart_000_0049_01C2C1A3.B43D4720
Content-Type: text/plain;
    charset="iso-8859-1"
Content-Transfer-Encoding: quoted-printable


In sostanza:=20
A Nablus, im Palestina, un gruppo di persone che fanno un serio lavoro =
di informazione, scambi culturali ed educazione dei bambini dei campi =
profughi, stanno organizzando per l'estate 2003 una serie di campi di =
lavoro a cui parteciperanno diversi volontari internazionali. L'anno =
scorso questo campo non si =E8 potuto realizzare a causa del =
copriifuoco, ma questo non ha impedito ai pochi volontari (non coperti =
da grosse reti di volontariato) che sono comunque partiti di fare almeno =
un lavoro di media e di informazione =
(www.leindustrieinvisibili.net/nablus0702 uno dei vari reportage), e di =
muoversi, seppur circospetti, nelle strade della citt=E0 vecchia, in =
villaggi circostanti e nei campi profughi.=20
L'idea che vorrei realizzare sarebbe di formare una "delegazione di =
teatro" che, all'interno del prossimo programma di volontariato, =
realizzi dei workshop che accolgano soprattutto i bambini dei campi =
profughi, quelli maggiormente traumatizzati dalla tensione degli =
attacchi ed umiliati dalle condizioni miserabili in cui vivono, e quindi =
i pi=F9 bisognosi di ricostruirsi una vita ed una creativit=E0 che gli =
spettano di diritto.=20
Gli artisti farebbero dei corsi di teatro per i bambini, insegnando loro =
a recitare e scrivendo per loro dei pezzi da recitare poi nelle vie del =
centro storico bombardato e nelle quasi-bidonville di Askar e Balata. =
Scrivere e dirigere degli spettacoli nati dall'esperienza diretta in =
quella realt=E0 potrebbe diventare uno scambio culturale di grandissima =
intensit=E0 a cui tutti contribuiscano; e contribuirebbe enormemente a =
sollevare il morale di tutta la popolazione, dandole altre .=20
Ma non =E8 tutto: l'obiettivo pi=F9 importante sarebbe prendere contatti =
con gruppi pacifisti israeliani e, dopo aver documentato come si deve le =
performance in Palestina, organizzare delle proiezioni/mostre =
fotografiche in Israele(abusive o quasi, ma comunque con un minimo di =
visibilit=E0 almeno da parte degli attivisti israeliani stessi), come =
azioni di sensibilizzazione.=20

Scusate la logorrea ma ci voleva

A presto=20
s


------=_NextPart_000_0049_01C2C1A3.B43D4720
Content-Type: text/html;
    charset="iso-8859-1"
Content-Transfer-Encoding: quoted-printable


<!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.0 Transitional//EN">
<HTML><HEAD>
<META content=3D"text/html; charset=3Diso-8859-1" =
http-equiv=3DContent-Type>
<META content=3D"MSHTML 5.00.3315.2870" name=3DGENERATOR>
<STYLE></STYLE>
</HEAD>
<BODY bgColor=3D#c0dcc0>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>In sostanza: </FONT></DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>A Nablus, im Palestina,&nbsp;un gruppo =
di persone=20
che fanno un serio lavoro di informazione, scambi culturali ed =
educazione dei=20
bambini dei campi profughi, stanno organizzando per l'estate 2003 una =
serie di=20
campi di lavoro a cui parteciperanno diversi volontari internazionali. =
L'anno=20
scorso questo campo non si =E8 potuto realizzare a causa del =
copriifuoco, ma=20
questo non ha impedito ai pochi volontari (non coperti da grosse reti di =

volontariato) che sono comunque partiti di&nbsp;fare almeno un lavoro di =
media e=20
di informazione (<A=20
href=3D"http://www.leindustrieinvisibili.net/nablus0702">www.leindustriei=
nvisibili.net/nablus0702</A>&nbsp;uno=20
dei vari reportage), e&nbsp;di muoversi, seppur circospetti, nelle =
strade della=20
citt=E0 vecchia, in villaggi circostanti e nei campi profughi. =
</FONT></DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>L'idea che vorrei realizzare sarebbe di =
formare una=20
"delegazione di teatro" che, all'interno del prossimo programma di =
volontariato,=20
realizzi dei workshop che accolgano soprattutto i bambini dei campi =
profughi,=20
quelli maggiormente traumatizzati dalla tensione degli attacchi ed =
umiliati=20
dalle condizioni miserabili in cui vivono, e quindi i pi=F9 bisognosi di =

ricostruirsi una vita ed una creativit=E0 che gli spettano di diritto.=20
</FONT></DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>Gli artisti farebbero dei corsi di =
teatro per i=20
bambini, insegnando loro a recitare e scrivendo per loro dei pezzi da =
recitare=20
poi nelle vie del centro storico bombardato e nelle quasi-bidonville di =
Askar e=20
Balata. Scrivere e dirigere degli spettacoli nati dall'esperienza =
diretta in=20
quella realt=E0 potrebbe diventare uno scambio culturale di grandissima =
intensit=E0=20
a cui tutti contribuiscano; e contribuirebbe enormemente a sollevare il =
morale=20
di tutta la popolazione, dandole altre . </FONT></DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>Ma non =E8 tutto: l'obiettivo pi=F9 =
importante sarebbe=20
prendere contatti con gruppi pacifisti israeliani e, dopo aver =
documentato come=20
si deve le performance in Palestina, organizzare delle proiezioni/mostre =

fotografiche in Israele(abusive o quasi, ma comunque con un minimo di =
visibilit=E0=20
almeno da parte degli attivisti israeliani stessi), come azioni di=20
sensibilizzazione. </FONT></DIV>
<DIV>&nbsp;</DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>Scusate la logorrea ma ci =
voleva</FONT></DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2></FONT>&nbsp;</DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>A presto </FONT></DIV>
<DIV><FONT face=3DArial size=3D2>s</FONT></DIV>
<DIV>&nbsp;</DIV></BODY></HTML>

------=_NextPart_000_0049_01C2C1A3.B43D4720--