[ Flynets-Lab ] Er SOPA de noandri

Delete this message

Reply to this message
Author: Flynets HACKtivist Newsletter
Date:  
To: Lab Flynets
Subject: [ Flynets-Lab ] Er SOPA de noandri
Er SOPA de noandri

Insomma, ci risiamo. Nuovo governo (ma stesso parlamento), vecchi vizi.
Come dire, tutto cambia perche’ nulla cambi.
Negli Stati Uniti il tentativo di mettere le mani sul web con due proposte
di legge (una repubblicana, il cosiddetto
SOPA<http://it.wikipedia.org/wiki/SOPA>
*W*, l’altra democratica, ovvero il PIPA <http://it.wikipedia.org/wiki/PIPA>
*W*) sta facendo frettolosamente marcia indietro grazie alla levata di
scudi dei piu’ importanti siti web americani capeggiati dalla Fondazione
Wikipedia <http://wikimediafoundation.org/wiki/SOPA/Blackoutpage>; in
Unione Europea il commissario Neelie Kroes dichiarava in merito all’attuale
normativa<http://www.lastampa.it/_web/CMSTP/tmplrubriche/giornalisti/grubrica.asp?ID_blog=2&ID_articolo=1285>sul
diritto d’autore:

L’attuale sistema di diritto d’autore è lo strumento giusto, e il solo, per
raggiungere i nostri obiettivi? Non proprio, temo.[...]
Abbiamo bisogno di trovare le regole giuste, il modello giusto per
alimentare l’arte, e gli artisti. Abbiamo bisogno che il quadro giuridico
sia flessibile.

e successivamente, sul commercio
elettronico<http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/economia/2012/01/11/visualizza_new.html_43161788.html>

Lo sviluppo del commercio elettronico e dei servizi online rappresenta un
notevole potenziale portatore di benefici economici, sociali e societari.
[...] Considerate le difficili circostanze che l’Europa sta affrontando,
dobbiamo sfruttare tutte le fonti di possibili nuove attivita’ e di
creazione di occupazione. Il piano d’azione che presentiamo oggi creera’
nuove opportunita’ per i cittadini e le aziende e dara’ all’Europa la
crescita e l’occupazione di cui ha urgente bisogno.

In Italia chi abbiamo? L’on. Fava (Lega nord) che, non avendo nulla di
meglio da fare evidentemente, pensa bene di proporre un emendamento al Decreto
Legislativo 9 aprile 2003, n.
70<http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/03070dl.htm>“Attuazione
della direttiva 2000/31/CE relativa a taluni aspetti giuridici
dei servizi della società dell’informazione nel mercato interno, con
particolare riferimento al commercio elettronico”. L’emendamento Fava
recita testualmente:

“Nella prestazione di un servizio della società dell’informazione
consistente nella memorizzazione di informazioni fornite da un destinatario
del servizio, il prestatore non è responsabile delle informazioni
memorizzate a richiesta di un destinatario del servizio, a condizione che
detto prestatore:
non sia effettivamente a conoscenza del fatto che l’attività o
l’informazione è illecita e, per quanto attiene ad azioni risarcitorie, non
sia al corrente di fatti o di circostanze che rendono manifesta l’illiceità
dell’attività o dell’informazione;
non appena a conoscenza di tali fatti, su comunicazione delle autorità
competenti, agisca immediatamente per rimuovere le informazioni o per
disabilitarne l’accesso”.

Gia’ il solo fatto di proporre un simile emendamento e’ di una gravita’
inaudita, ma cosa ancor piu’ grave e’ che l’emendamento e’ stato approvato
in Commissione, con il placet dell ministro per le politiche europee Enzo
Moavero Milanesi il quale, nel prendere parola in Commissione, ha
dichiarato:

“un tema – quello del commercio elettronico – di particolare delicatezza,
che incontra sensibilità diverse [...], avrebbe meritato di essere
affrontato in uno specifico provvedimento”.

Come appunto si diceva, nuovo Governo ma vecchi vizi. Immancabile il
commento dell’avv. Guido Scorza su
Wired.it<http://blog.wired.it/lawandtech/2012/01/20/il-sopa-all%E2%80%99italiana-che-minaccia-il-web.html>

si sta, per un verso, ipotizzando di privatizzare la giustizia consentendo
a chiunque di ottenere la rimozione di un contenuto dallo spazio pubblico
telematico senza neppure passare da un Giudice, semplicemente minacciando
un fornitore di hosting di un’eventuale azione di responsabilità e, per
altro verso, si sta subdolamente, cercando di porre a carico dei fornitori
di hosting un obbligo di sorveglianza in relazione ai contenuti pubblicati
dagli utenti, trasformandoli in sceriffi della Rete, ruolo che non gli
compete e che – come, ormai, universalmente accettato in ambito europeo – è
bene non abbiano.
Si tratta, probabilmente, della più aggressiva e pericolosa forma di
censura al web sin qui registrata in Italia.

Possibile mai che i nostri governanti, politici, funzionari statali non
perdano mai il vizietto di copiare dall’estero il peggio delle normative
vigenti o di inapplicabili proposte di legge?
Possibile che il nostro legislatore proponga impianti di legge gia’ vecchi
e superati ancor prima di essere pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale?
Ma soprattutto, non era la Lega del “Roma ladrona” a dare contro il governo
Monti perchè al servizio delle banche? Cos’è, le banche non vanno bene
mentre i potentati e le lobbies dell’info-entertainment si?


*FONTI*

*Alla Camera, protesta contro il “Sopa” italiano*
Il Secolo XIX, 24 gennaio
2012<http://www.ilsecoloxix.it/p/magazine/2012/01/24/APjLrJkB-italiano_camera_protesta.shtml>

*Pirateria online, spunta il Sopa italiano*
Emendamento del leghista Fava passa in commissione
Fli e Pd alzano le barricate: «È il bavaglio di Internet»
Corriere della Sera, 23 gennaio
2012<http://www.corriere.it/politica/12_gennaio_23/nofava-sopa_f28bd024-45b4-11e1-9389-b1111b488a17.shtml>

Polemica sulla legge anti-pirateria, versione
italiana<http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-01-23/emendamento-fava-polemica-legge-183420.shtml?uuid=Aa2i6fhE>
di Luca Dello Iacovo
Il Sole 24 Ore, 23 gennaio 2012

*Rete, Lega vuole censura. Parte protesta contro “bavaglio del web”*
L’Unità, 23 gennaio
2012<http://www.unita.it/tecnologia/rete-la-lega-propone-la-censura-br-domani-protesta-contro-bavaglio-del-web-1.374588>

*Italia, il Web di nuovo a rischio*
di Guido Scorza
Il governo non ha preso le distanze dall’emendamento Fava, che ucciderebbe
la libertà della Rete nel nostro Paese. Ecco perchè è una pessima norma e
perché sia Monti sia i partiti che lo sostengono devono smetterla di stare
zitti
L’Espresso, 23 gennaio
2012<http://espresso.repubblica.it/dettaglio/italia-il-web-di-nuovo-a-rischio/2172483/1111>

*ACTA e SOPA italiano.
La guerra per la libertà della Rete è appena iniziata*
fabio deotto
Panorama, 23 gennaio
2012<http://blog.panorama.it/hitechescienza/2012/01/23/acta-e-sopa-italiano-la-guerra-per-la-liberta-della-rete-e-appena-iniziata/comment-page-1/>

E’ IN ARRIVO UNA STRETTA EUROPEA IN TEMA DI COPYRIGHT CHE FARÀ
PROBABILMENTE IMPALLIDIRE AGCOM, SOPA, L’ON FAVA E LE NOSTRE
CORTI.ILCOMMISSARIO EUROPEO BARNIER ANNUNCIA LA PROPOSTA DI REVISIONE
DELLA
DIRETTIVA SUL COPYRIGHT ENFORCEMENT.
Fulviosarzana.it<http://www.fulviosarzana.it/blog/e-in-arrivo-una-stretta-europea-in-tema-di-copyright-che-fara-probabilmente-impallidire-agcom-sopa-lon-fava-e-le-nostre-corti-il-commissario-europeo-barnier-annuncia-la-proposta-di-revisione-del/>

*Copyright, la SOPA del Belpaese*
Approvata la proposta d’emendamento al Decreto legislativo 70/2003 portata
alla Camera dall’On. Fava. Gli hosting provider verrebbero obbligati a
rimuovere i contenuti illeciti sulla semplice segnalazione di soggetti
privati
Punto Informatico, 20 gennaio
2012<http://punto-informatico.it/3406503/PI/News/copyright-sopa-del-belpaese.aspx>

http://www.ldenews.info/?p=2011
--
A Presto
Flynets - Linux user #414818