[Mondodisotto] SECONDA FESTA DELLA RESISTENZA

Delete this message

Reply to this message
Author: mondodisotto
Date:  
To: mondodisotto
Subject: [Mondodisotto] SECONDA FESTA DELLA RESISTENZA
COMUNICATO della SECONDA “FESTA DELLA RESISTENZA”


Il 25 aprile non fu solamente la data della fine del conflitto in Italia, ma rappresentò per gli antifascisti la speranza di costruire una società nuova basata sull’uguaglianza. Già durante i preparativi per la Liberazione alcune forze reazionarie erano al lavoro per restaurare la burocrazia fascista come espressione di quella classe dominante che appoggiò Hitler in Germania e Mussolini in Italia. Tutto doveva tornare lentamente come prima. Gli ideali della Resistenza venivano ben presto stracciati per lasciare il posto al dominio angloamericano sulla penisola. In ballo c’erano gli equilibri mondiali all’interno del contesto della guerra al comunismo. E allora le neo istituzioni italiane intrecciavano rapporti sempre più fitti con tutte le componenti che, seppur con scopi differenti, si ponevano come priorità l’anticomunismo. Dalla mafia alle logge massoniche, dai settori militari a quelli politici, dalla criminalità al neofascismo. Quest’ultimo era rinato l’anno dopo la liberazione. Dal 1946 infatti l’Msi fu la base di partenza per moltissimi movimenti di estrema destra; alcuni di questi si macchieranno di violenze e stragi. La strategia della tensione, e poi quella delle stragi di stato, nasce dalla volontà di sbarrare l’accesso al potere dei comunisti. Ecco allora che la Gladio come la Rosa dei Venti, ed altre organizzazioni nate su esplicito comando della NATO americana, diventano la base di partenza per compiere attentati nel nostro paese, paralizzando il sistema e cercando persino di arrivare al golpe.

Oggi le nuove destre sono profondamente differenti nella forma, ma comunque incarnano ancora quegli ideali figli della xenofobia e della differenza razziale. Il blocco neofascista in Italia è stato ripulito dalla corsa politica comune alla casa delle libertà. All’interno ci sono personaggi come Thilger con un passato da Avanguardia Nazionale, Fiore che è fuggito in Inghilterra per non rientrare ne processo per la strage di Bologna, Romagnoli che dopo aver spodestato Pino Rauti dalla camera dei bottini della Fiamma Tricolore ha aperto alle componenti extraparlamentari e differenziate della destra radicale.

Oggi come ieri il razzismo e la lotta all’immigrazione sono componenti che caratterizzano l’azione violenta delle destre radicali. E il pensiero corre a Mario Borghezio (ex di Ordine Nuovo), a Calderoli e alla magliette anti-islam, a Bossi e Boso; tutti uomini del Carroccio. Anche questa è destra radicale.

L’antifascismo oggi viene processato. Come nel caso dei compagni di Milano che si sono opposti alla sfilata neofascista della Fiamma. Sarebbero dovute essere le istituzioni a vietare la manifestazione ma queste invece proclamavano il partito di Romagnoli come “democratico e quindi avente diritto a manifestare”. Non una pazzia ma semplice e orrida coerenza nella linea di condotta della politica italiana.

Ribadire l’antifascismo oggi significa riappropriarsi degli spazi concessi e non per l’azione politica, sociale, di aggregazione, per la vita di tutti i giorni. Dai quartieri alle piazze, dalle curve alle scuole. Con questo spirito proponiamo a Bra la seconda festa della Resistenza.

Ora e sempre Resistenza
Solidarietà con gli antifascisti arrestati

Infoshop Mondodisotto – Bra


PROGRAMMA DELLA SECONDA FESTA DELLA RESISTENZA

VENERD’ 14 APRILE
Ore 21
Centro Giovani Asti
organizzata con il COLLETTIVO AUTONOMO ASTIGIANO "TIERRA Y LIBERTAD"

CONFERENZA/DIBATTITO
Sul tema “UN ESERCITO SENZA GUERRA: IL FASCISMO DOPO IL FASCISMO NELL’ITALIA REPUBBLICANA
Con MARIO COGLITORE

VENERDI’ 21 APRILE
ORE 21.30
Polifunzionale Giovanni Arpino - Bra
Conferenza sul tema; le nuove destre oggi
Proiezione del filmato FASCISMO IERI, FASCISMO OGGI
A seguire dibattito

SABATO 22 APRILE
Ore 21
Piazza Giolitti
Concerto con i Folletti della Foresta e Dub Fire

MARTEDI’ 25 APRILE
ORE 21
Infoshop Mondodisotto – Via Gandino 62 BRA
Canti di lotta



INFOSHOP MONDODISOTTO
Via G.B. GANDINO 62 BRA
www.mondodisotto.it