[Contropotere] Prossime attivita del molino

Delete this message

Reply to this message
Author: contropotere
Date:  
To: contropotere
Subject: [Contropotere] Prossime attivita del molino
[13.04.2006] CineMolino - A TEMPO PIENO
di Laurent Cantet, Francia 2001, 132’

Vincent ha moglie e tre figli. È molto dedito al lavoro che lo costringe
a trasferte e a riunioni e quindi è spesso assente. Ma finge. Perché è
stato licenziato e da settimane non ricopre più il ruolo di
consulente a cui teneva. Non ha avuto il coraggio di rivelarlo alla
famiglia e agli amici e prosegue la finzione inventando un cambio di
ditta grazie a un importante incarico a Ginevra. Mente ormai a tempo
pieno ma deve garantire un reddito alla famiglia. Convince allora degli
amici ad affidargli del denaro per misteriosi investimenti. Ma il
raggiro non può durare per sempre. Cantet sta diventando il profondo
analista francese di un mondo in cui il lavoro sta mutando profondamente
le proprie regole (ammesso che ne restino ancora).

CineMolino
ore 21:00 - entrata libera

Un iniziativa ASPETTANDO IL 1°MAGGIO


[14.04.2006] good vibrations from Jamaica

from the island of Melide:
ABC raggae sound massive

+ dj SKS

entrata libera


[15.04.2006] lo zucchino d'oro 5

EFFE&POLWISE
(djs Electronic wave-Fdn/ti)

EVEREST
(live Everestrecords/be)

ANNE
STREHL (visual Tectonics/be)

NPC SELECTION


[16.04.2006] TeatroDanza: l'ennemi de toujours
A partire dalle 21'oo: entrata 5.-

L'ENNEMI DE TOUJOURS: testo di Vincenzo Cirillo e Coreografie di Ilaria
Moretti con i danzatori del gruppo Icaro di Pisa-Italia.

L’anima insegue l’anima, il corpo insegue il corpo, il corpo insegue la
sua anima e viceversa, in un eterno inseguirsi. Noi stessi confrontati
allo specchio in un dualismo faticoso che ci oppone all’altro in una
eterna battaglia tra due esseri che convivono in un corpo unico e che si
battono per la supremazia in questo spazio.
In un uomo stanno due uomini come scrive Borges ne “l’aleph “ nel brano
i teologi :” ora vediamo attraverso uno specchio, in enigma, per
sostenere che quanto vediamo è falso . Contagiati da i monotoni ,
immaginarono che ogni uomo è due uomini è che il vero è l’altro, quello
che sta in cielo.Immaginarono che i nostri atti gettino un riflesso
invertito , di modo che se noi vegliamo l’altro dorme , se fornichiamo
l’altro è casto, se rubiamo l’altro da del suo. Morti ci uniremo a lui e
saremo lui.” “ Il nemico di sempre “ racconta attraverso il linguaggio
universale del corpo e della danza unito a parole, silenzi e musica le
difficoltà di convivere con noi
stessi ed il fatto siamo a volte il nostro peggior nemico in un eterno
conflitto in noi
tra il bene e il male , la depressione, e l’isolamento ed in mezzo a
tutto questo la
vita quotidiana fatta di lavoro, casa, l’amore e i ritardi i maledetti
ritardi che ti
cambiano la vita, tutto questo in chiave ironica.
La danza volutamente fuori tempo, scoordinata e avanguardistica si fonde
bene con il linguaggio teatrale fatto di silenzi e parole tra attese e
ritmi forsennati, l’aiuto dei colori e delle maschere ed i pochi oggetti
scenici rendono le differenti scene ironiche e cariche di significati
con messaggi poetici ed una grazia visiva da tableaux vivant. La musica
di Autori dell’underground Italiano rendono piacevoli le atmosfere
passando da un brano Reggae alla musica d’autore contemporanea in un
perfetto melange di stili. Lo spettacolo è fatto per ogni tipo di
pubblico nonostante sia rivolto verso la ricerca e la sperimentazione si
presenta in maniera semplice e di sicuro effetto per
un pubblico adulto che bambini.

a seguire...

serata danzante per benefit
anticlericale !


Dalle 22.30 dj
metteranno
vari generi di
musica :
combat, ska,
punk,oi!,trash,
and more....

...gara di
bestemmie con
ricchi premi!